Come il trauma cambia la nostra mente

Grazie alle scansioni cerebrali, le ricerche hanno finalmente dimostrato che il trauma cambia fisicamente il cervello.

Questo vuol dire che il trauma modifica concretamente il modo in cui i neuroni si connettono nel nostro cervello.

Questi cambiamenti si mostrano come un filtro: dopo un trauma vediamo noi stessi, gli altri e il mondo attraverso un filtro di paura.

Il mondo non è un posto sicuro, gli altri possono farci del male, ci sentiamo insicuri, impauriti.
Questo succede perchè per sentirci sicuri e radicati nel mondo abbiamo bisogno di essere connessi con la parte più profonda di noi, con chi siamo veramente… e il trauma spezza questa connessione.

Il risultato è che chi ha vissuto un trauma vive sulla difensiva. E questo modo di vivere si porta dietro tanto stress e dolore per la mente e per il corpo, che iniziano a mostrare sintomi di malattia, fisici e psicologici.

Guarire vuol dire accettare la realtà che il trauma è avvenuto, interrompendo il tentativo costante della mente di cancellarlo o rimuoverlo perchè troppo doloroso.

Vuol dire inoltre rendersi conto che il trauma che abbiamo vissuto non definisce chi siamo: fa parte della nostra esperienza, è un’esperienza che abbiamo fatto e come tale può essere integrata e superata. Si può guarire.
 
Ci sono diverse cose che si possono fare per stare meglio e piano piano guarire, fra le più efficaci ce ne sono due: respirazione e meditazione.

Due pratiche che ci portano nel momento presente, interrompendo quel chiacchiericcio mentale che spesso ripercorre dettagli dolorosi della nostra storia e che non fa che ricalcare il trauma.

Portandoci al momento presente, la meditazione e la respirazione “correggono” quei percorsi nel nostro cervello che si sono costruiti con il trauma e piano piano ne costruiscono di nuovi e sani, ci fanno provare stati di coscienza nuovi, che non sapevamo di poter provare.

Sentirsi presenti, Sentirsi belli fermi e solidi al proprio centro e non in balia delle emozioni, Gioia, Pace, Libertà.

Può esserci tanta resistenza all’inizio, perchè siamo esseri umani e siamo fatti per fuggire da ciò che è difficile e non familiare.

Ma la costanza nel continuare a farlo premia e piano piano inizieremo a notare cambiamenti nella nostra vita, nelle nostre reazioni e relazioni.

Ti lascio qui sotto un video che ho pubblicato da poco con un esercizio di respirazione guidata da me che ti farà rilassare e sentire subito più calmo in 10 minuti
Dott.ssa Daniela Mascaro
Seguimi su
Latest posts by Dott.ssa Daniela Mascaro (see all)

Commenti